Odissea 2000: quando i social sono come l’eroina. Facebook prima della morte

PUBBLICITA
PUBBLICITA

I recenti fatti di cronaca, riportati dai mass media, evidenziano quotidianamente il modo di rapportarsi alle situazioni che ci coinvolgono direttamente, in caso di incidenti e lutti. L’uso dello smartphone, nella società moderna è diventato oltre a un valido mezzo di comunicazione, uno strumento indispensabile dal quale nessuno riesce a staccarsi; una “droga” capace di dare e ricevere sensazioni, condividendole con utenti ignoti o amici che siano. Le faccine hanno sostituito gli stati d’animo quasi a celare una realtà che fa vergogna. Ma piangere è davvero una vergogna? dire ti amo guardandosi negli occhi non è più romantico? parlare tra amici, in famiglia, senza il terzo, il quarto, il quinto intruso ovvero il cellulare, non sarebbe un abitudine da essere riconsiderata, a monte di un dialogo privo anni fa del

tintinnio di suoni brevi e squillanti delle notifiche, capaci di farci sobbalzare come veicoli su una strada dissestata?  Il problema generazionale, che mette quasi tutte le persone in una situazione di annientamento delle emozioni, riguarda la mancanza di aiuto, il prestarsi a soccorrere vittime in caso di incidenti, rispettare un defunto, vivere il lutto. Una “moda” che non ha confini ; una dipendenza mentale dilagante che si manifesta sopratutto quando l’evento avrebbe bisogno di altre attenzioni. Ad esempio: Castellammare di Stabia. Un uomo muore dopo aver accusato un malessere nel pronto soccorso dell’ospedale locale. La notizia fa in breve tempo il giro delle testate giornalistiche on line. Un parente della vittima, legato da un vincolo molto stretto, nel pieno di quello che dovrebbe essere il più forte dolore, ha avuto la lucidità mentale di prendere il telefonino e leggendo la notizia ha scritto al direttore di un giornale rimproverandogli il mancato rispetto della privacy, avendo allegato all’articolo una foto del caro estinto, presa forse da facebook.  Napoli 16 ottobre: una donna si aggrappa alla ringhiera del balcone per sfuggire all’incendio della sua casa, per poi precipitare nel vuoto. Attimi drammatici, ripresi dall’occhio della telecamera dei telefoni dei residenti della zona, durante i quali nessuno è riuscito ad organizzare un “materasso”umano, per cercare di attutire la caduta della signora. Tutti hanno però ripreso il dramma come se fosse una scena da film. Riccione: Simone Ugolini 24 anni perde la vita in un incidente dopo essere caduto dalla moto. Il corpo giace esanime sull’asfalto, tra i soccorritori che tentanto di strapparlo alla morte e la mano di un giovane che si arma dello smartphone per riprendere e diramare al momento,  la morte in diretta. Esseri ectotermi, animali a sangue freddo, capaci di gestire le emozioni in nome della popolarità, dello scoop, ma incapaci di capire che sono vittime di una dipendenza tanto quanto lo sono i tossicodipendenti dall’eroina. E’ già… perchè anche il drogato pensa prima a bucarsi e poi a realizzare che la realtà vissuta è un’altra.

PUBBLICITA

TI POTREBBE INTERESSARE

Poggiomarino, crollo mobilificio Cutolo: salvi per miracolo mamma e figli

A Poggiomarino si è sfiorata la tragedia a causa del crollo della palazzina al civico 108 di via Nuova San Marzano, in cui aveva...

Campania, scuole chiuse fino a gennaio: ‘Si torna dopo Natale’

Scuole chiuse fino a dopo le vacanze di Natale. Lo dice De Luca durante la sua diretta social, appuntamento fisso del venerdì pomeriggio. La...

Poggiomarino, crolla il mobilificio Cutolo. Storica attività del paese

Prima il boato poi il crollo, in pochi secondi il mobilificio Cutolo, storica struttura in via Nuova San Marzano a Poggiomarino, diventa un cumulo...

Castellammare : il sindaco chiude le scuole fino al 13 dicembre

Ho appena firmato un’ordinanza per prorogare la sospensione delle attività didattiche in presenza fino al 13 dicembre 2020. Il numero dei contagi è in...

BUONABITACOLO, Lassie accompagna il padrone morto nel feretro fino al cimitero

Una storia di fedeltà pura vede protagonista Lassie, un bellissimo cane dal manto nero. Il quattro zampe ha perso l'amico di sempre, il suo...

Castellammare : Stop a “Fratiell e Surell e la festa dei falò”

Oggi presso il commissariato di polizia ho partecipato ad una riunione tecnica con le forze dell'ordine per discutere in merito alle tradizionali iniziative dell’Immacolata.In...

Castellammare : Stop a “Fratiell e Surell e la festa dei falò”

Oggi presso il commissariato di polizia ho partecipato ad una riunione tecnica con le forze dell'ordine per discutere in merito alle tradizionali iniziative dell’Immacolata.In...

Castellammare : il sindaco vieta “Fratiell e Surell e la festa dei falò”

Oggi presso il commissariato di polizia ho partecipato ad una riunione tecnica con le forze dell'ordine per discutere in merito alle tradizionali iniziative dell’Immacolata.In...

Castellammare : 22 nuovi positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore

Nuovo calo dei positivi giornalieri, diminuiscono anche i tamponi e frenano i guariti. L’Asl Na 3 Sud e la Regione Campania ci hanno comunicato...

Campania: oltre 2300 guariti dal Covid 19 nelle ultime 24 ore. I positivi sono 1764

Sono 1.764 i nuovi casi di covid emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall’analisi di 13.744. Ancora in calo la percentuale dei tamponi...
Napoli
poche nuvole
14.4 ° C
16 °
12.8 °
67 %
1.5kmh
20 %
Ven
16 °
Sab
17 °
Dom
17 °
Lun
17 °
Mar
14 °
PUBBLICITA