Pubblicità

Terrorizza e aggredisce una ragazza ferma in auto. Un raid per rubarle la vettura a Pompei, prima di un inseguimento nel quartiere del Petraro alla periferia di Castellammare e l’arresto. Una sera da incubo per la vittima ferita e derubata, mentre era in attesa della madre intorno alle 22 di ieri sera. La donna, strattonata con violenza dal rapinatore, fuggito con l’auto. Denunciato l’accaduto alla Polizia, gli uomini del commissariato stabiese, guidati dal dirigente Vincenzo Gioia, hanno presto rintracciato l’uomo grazie al sistema di localizzazione sull’auto. Arrestato il trentatreenne, si è scoperto che si trattava di un detenuto in regime di semilibertà. Mirko Calabrese, con diversi precedenti penali, ha approfittato dell’uscita dal carcere di Salerno per compiere la rapina. Ora il pregiudicato di Sant’Antonio Abate dovrà rispondere del nuovo crimine commesso nella serata di ieri.