Il Centro Antico non ci sta e si schiera dalla parte di don Salvatore Abagnale. Le parole del sindaco Gaetano Cimmino non sono andate giù ai residenti che hanno deciso di difendere l’operato della propria parrocchia nella notte del 7 dicembre. Come si ricorderà, nonostante il parere contrario di forze dell’ordine e amministrazione comunale, è stata organizzta una festa all’Acqua della Madonna con tanto di accensione del falò. Il tutto sotto gli occhi di don Salvatore, parroco del quartiere. Per questo motivo il primo cittadino si è scagliato nei suoi confronti nel comunicato stampa di ieri nel quale ha attaccato anche i rioni per aver sfidato lo Stato.Ed ecco che i residenti spiegano: «Perchè Cimmino ci parla di Stato? In questo quartiere lo Stato manca da 10 anni. Lo Stato siamo noi nel rione, facciamo tutti noi. Sensibilizziamo i residenti, stiamo al fianco ai giovani, puntiamo sull’associazionismo: arriviamo lì dove non riesce il Comune. Perchè oggi attacca don Salvatore? Perchè attacca il cuore della città di Castellammare? Prendiamo le distanze dalle sue parole».Fonte:https://www.stabiachannel.it/Cronaca/castellammare-falo-immacolata-non-si-placano-le-polemiche-i-residenti-del-centro-antico-attaccano-il-sindaco-81798.html