capture-20190113-203415

C.mare, ospedale San Leonardo: life-vest applicato a una donna cardiopatica. Il primo nell’ASL Na3 Sud

Il San Leonardo di Castellammare di Stabia è il primo ospedale della provincia napoletana a dimettere una paziente con il Life- Vest (giubbotto di salvataggio). Il dispositivo è stato applicato a Annalisa 25 anni di Castellammare di Stabia, gragnanese d’adozione: incinta alla 34ª settimana il 20 dicembre 2018  era arrivata al pronto soccorso  con accessi di tosse, mancanza di fiato. Nel corso della visita i medici hanno capito da subito la gravità della situazione e hanno sottoposto la gestante a un cesareo d’urgenza. Nasce Antonio Maria, 1 chilo e 600 di peso ricoverato ancora oggi nel reparto di terapia intensiva neonatale. Le condizioni di Annalisa, mamma di un’altra bimba di 3 anni, erano precipitate, a causa,  di una cardiomiopatia peripartum, una patologia del muscolo cardiaco, che in alcuni casi rari s’ingrossa, determinata proprio dalla gravidanza. Portata in rianimazione la donna si è risvegliata dopo una settimana. Il dottor Giovanni Russo insieme con i colleghi Costantino Amendola e Giovanni De Caro, constatando un progressivo miglioramento della funzionalità cardiaca della paziente, ma non tale da garantire una dimissione sicura, hanno deciso di applicare al cuore della neo mamma il defibrillatore esterno, che consente di metterla temporaneamente al sicuro da aritmie potenzialmente minacciose per la vita, monitorandola 24 ore su 24, permettendole di far ritorna così a casa. Il dispositivo è dotato di un trasmettitore che comunica

in tempo reale al centro cardiologico le eventuali anomalie del ritmo che si registrano durante la giornata , riconoscendo le aritmie mortali e di trattarle mediante l’erogazione di una o più scariche elettriche che ripristinano il ritmo cardiaco normale. Una soluzione ponte che risparmia l’impianto di un defibrillatore sottocutaneo, settimane di ricovero, in attesa che i risultati del monitoraggio e le successive valutazioni cardiologiche attesteranno il recupero della normale funzione cardiaca.

Commenti

Commenti