Un muro crollato come avevano previsto gli abitanti del quartiere. Una frana con pietre venute giù sulla strada poco dopo il passaggio di una famiglia, che si stava ritirando a casa nella zona della Panoramica a Castellammare. Il crollo a Vico Sant’Andrea, una strada di nuovo chiusa da oggi, dopo i lavori di messa in sicurezza evidentemente per nulla riusciti. Evitata una tragedia in quanto per fortuna nessuno passava al momento del cedimento. Eppure i residenti nella settimana scorsa avevano lanciato l’allarme, segnalando il problema dell’opera di contenimento mal realizzata. Si tratta di una strada non conosciuta da tutti a Castellammare, ma frequentata da molte famiglie lungo il tratto che collega la Panoramica ai boschi di Quisisana. Duecento le persone che vivono lì. Una frana era venuta giù durante i giorni di maltempo a dicembre e adesso sono bastate poche ore di pioggia per un nuovo crollo. “Sono anni che avvertiamo il comune del pericolo” aveva detto un anziano, che con un gruppo di altre persone, aveva chiamato le telecamere di Stabiesi al 100% per denunciare la situazione la scorsa settimana. “Hanno fatto una piccola opera di contenimento. Il resto non è stato messo in sicurezza. Ma qui passiamo tutti i giorni con auto e a piedi con i nostri bambini. Non abbiamo alternative. Siamo preoccupati che alle prossime piogge accada una tragedia”. Questa sere la stessa redazione di Stabiesi ha documentato il crollo, richiamati dalle famiglie esasperate.
Una facile profezia a distanza di pochi giorni. E ora con la strada di nuovo chiusa, insieme ai disagi torna la paura.