E’ durata cinque giorni l’agonia del giovane Tobia Falcone 17 anni finito sotto un treno in transito alla stazione ferroviaria di Angri. Il dramma venerdì 8 novembre: lo studente stando a una prima ricostruzione, si sarebbe avvicinato troppo ai binari, finendo per essere urtato alla testa dal treno in transito sulla linea Battipaglia-Torre Annunziata-Napoli. Ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, era stato stato sottoposto ad un delicato intervento neurochirurgico. Il giovane, che avrebbe compiuto 18 anni a dicembre, è morto ieri lasciando la famiglia e gli amici in un dolore straziante e incurabile. Un vita però che continuerà il percorso terreno grazie alla volontà dei genitori di donare gli organi di Tobia. In lutto la comunità di Sant’Egidio del Monte Albino dove il ragazzo viveva.