Pubblicità

Un operaio edile di 56 anni di San Valentino Torio deve rispondere davanti al Giudice monocratico del Tribunale di Nocera Inferiore dell’accusa di esercizio arbitrario delle proprie ragioni. L’uomo era stato incaricato di eseguire dei lavori di carpenteria dal proprietario di un locale nel comune di Sarno. Finite le opere non era stato pagato. Il 56 enne per recuperare la cifra, di circa 150 euro, si presenta successivamente nello stabile oggetto dei lavori. All’ennesimo rifiuto avrebbe aggredito il sarnese, il quale avrebbe saldato il debito per poi denunciare il muratore.