I carabinieri  dell’aliquota radiomobile di Torre Annunziata hanno arrestato una coppia per tentato furto in un’abitazione. Allertati dai vicini, che avrebbero notato due persone mentre stavano tentando di forzare una portafinestra, i militari sono intervenuti sul posto sorprendendo i ladri: G.A. 49 anni di Sarno e il figlio 22 enne. Personaggio già noto alle forze dell’ordine il primo, incensurato il secondo. Arrestati in flagranza di reato, con l’accusa di tentato furto, dopo la convalida del fermo il P.M.,  in attesa del processo per direttissima,  ha disposto per entrambi la misura restrittiva degli arresti domiciliari. Rinvenuta e sequestrata la barra di ferro usata per forzare la porta. E’ la seconda volta in tre giorni che i malviventi entrano in azione nel paese vesuviano. A farne le spese giovedì è stata la villa di

un avvocato in via San Valentino. I ladri si sono introdotti all’interno dell’abitazione, scardinando la cassaforte dal muro e portandola via. Un bottino ingente: gioielli, denaro, perfino abiti e scarpe razziati durante l’amara visita. A indagare ci sono le forze dell’ordine nella speranza che anche  le telecamere presenti in zona possano dare indizi utili per identificare e risalire ai responsabili.