capture-20181011-093015

C.mare: la risposta dell’ANAS a Pasquale Afasano dopo il video denuncia di Stabiesi al 100 %

Lo scorso settembre, la pagina facebook  stabiesi al 100 %, portò al centro dell’attenzione la denuncia del signor Pasquale Afasano. L’uomo convive da anni con un problema che si ripresenta puntuale a ogni temporale: l’allagamento della sua abitazione. La causa primaria vede imputato il viadotto San Marco, sotto il quale è ubicata l’abitazione. Gli allagamenti sono dovuti alla mancata canalizzazione dell’acqua piovana. Opere mai realizzate, contro le quali Afasano ha usato il pugno duro per ottenere una risposta dall’ente che gestisce la SS 145 ovvero l’ANAS. Denunce, lungaggini, burocrazia, giustizia negata, inascoltata, hanno lasciato per anni il problema senza soluzioni fino a quando la situazione è diventata di dominio pubblico. Le immagini riprese, durante le forti piogge, dimostrano chiaramente come l’acqua piovana, in mancanza di canali, fuoriesce dai fori presenti ai lati del ponte. Un effetto cascata, causa di allagamenti non solo all’interno della proprietà di Afasano ma anche di tutta la zona sottostante. L’impatto popolare è stato forte tanto da muovere i vertici della società. A quasi un mese dalla pubblicazione del video, l’ANAS ha inviato una e – mail a Afasano nella quale gli viene comunicato che in merito alla sua pratica,  l’ente ha previsto nel suo piano di lavori, l’esecuzione dei lavori di sistemazione idraulica del Viadotto San Marco. Il filo d’Arianna Stabiesi al 100% ha contribuito a far uscire Alfano dal labirinto governato dal Minotauro ANAS. Una vicenda lunga, asfissiante, che si spera possa essere finalmente risolta.

Commenti

Commenti