Zeppole di San Giuseppe fatte in casa amorevolmente preparate dalla nonna. Cosa c’è di meglio? Nulla, se poi, però, non si finisce in ospedale. È quello che è accaduto a sette persone, tutte dello stesso nucleo familiare che sono arrivati in pronto soccorso per un’intossicazione alimentare. 

Una storia incredibile accaduta a Castel Volturno domenica 19 Marzo in occasione della Festa del papà. L’anziana signora ha preparato le zeppole per gustarle poi insieme alla famiglia. Ma in serata sono iniziati i primi disturbi: uno dopo l’altro tutti coloro che avevano mangiato il dolce, hanno accusato vomito, diarrea, dolori addominali, tanto da doversi recare al pronto soccorso dell’Ospedale “Pineta Grande”. I dottori notando che ad accomunare il gruppo era un intossicazione alimentare e che i membri appartenevano alla stessa famiglia, hanno chiesto cosa avessero mangiando. La risposta di tutti è stata “le zeppole di San Giuseppe della nonna”. I sospetti sono dunque caduti sui dolci. Probabilmente a causare l’intossicazione sono state le uova che, quindi con un’alta probabilità di presenza della salmonella.