martedì, 18 Gennaio 2022

La storia. Quando Fiore lasciò a piedi i calciatori della Juve Stabia dopo la sconfitta

«AVETE perso e non meritate di tornare con il pullman della società». L’ira del presidente della Juve Stabia, Roberto Fiore, si è abbattuta sulle sue «vespe», ree di aver subito un umiliante 0 – 3 in quel di Catania. Si giocava l’andata del playout du C1 con l’Atletico Catania, e il risultato ha irritato tanto il presidente da lasciare i giocatori a piedi. Fiore ha infatti proibito loro di prendere posto sul bus della società e li ha lasciati smarriti, allibiti, all’interno dello stadio Cibali, alle prese con l’arduo interrogativo sul come tornare dalla lontana Sicilia. Non c’era altro da fare che chiedere aiuto ai dirigenti dell’ Atletico Catania. A trovare un mezzo di riserva è stata infine la Questura: la polizia è riuscita a mettersi in contatto con una società di autonoleggi che ha messo a disposizione un autobus. Ma a tarda sera i giocatori erano ancora all’ interno dello stadio, in attesa del nuovo torpedone.

La gara tra Atletico Catania e Juve Stabia è stata decisa nel secondo tempo con le reti di Testa (al 3′ ) e Pannitteri (al 20′ su azione e al 41′ su rigore). Dall’ 8′ del secondo tempo la squadra campana ha giocato in 10 in seguito all’ espulsione, per doppia ammonizione, di Di Meo.

ALTRE NEWS