Nel tardo pomeriggio di oggi una volontaria dell’associazione zoofila nocerina, ha segnalato alla capitaneria di porto e alla stazione zoologica Anton Dohrn la presenza di una tartaruga, spiaggiata alla foce del Sarno di Castellammare di Stabia. Appartenente a una delle specie altamente protette, la Caretta Caretta, il rettile presenterebbe sul guscio segni riconducibili a un ipotetica collisione o urto con un imbarcazione: purtroppo l’abitudine della specie di nuotare a pelo d’acqua le rende facili vittime di eliche o imbarcazioni. Altra causa di morte di queste icone del mare è la plastica; borse e fogli, di tale materiale semisommersi, vengono scambiati per meduse nel 52% dei casi ed ingeriti rivelandosi mortali.