lunedì, 16 Maggio 2022

Torre del Greco: bimbo annegato in mare. La madre confessa l’omicidio

Verrà trasferita nel carcere di Pozzuoli, la donna 40enne accusata di omicidio volontario. Secondo fonti investigative, A.G. avrebbe confessato di aver contribuito alla morte del figlio di appena due anni, gettandolo in mare dagli scogli. La tragedia ieri sera a Torre del Greco. La donna era ossessionata dal fatto che il figlio soffrisse di ritardi mentali. Una diagnosi oltretutto, mai diagnostica. Ad allertare le forze dell’ordine, il marito di A.G., allarmato dal mancato rientro a casa della moglie e del figlio. La tragedia è avvenuta tra le ore 22.30 e le 22.45 di ieri, 2 gennaio 2022, in zona Scala. Alcuni testimoni hanno raccontato di avere sentito la donna urlare e chiedere aiuto, anche se non è chiaro se anche lei fosse in acqua o se fosse rimasta sulla battigia. Alcuni ragazzi si sarebbero avvicinati per soccorrere lei e il bambino, ma non c’era più nulla da fare per il piccolo. E’ stato dichiarato deceduto per annegamento. Le indagini sono affidate ai carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Torre del Greco, sotto il coordinamento della Procura di Torre Annunziata.

ALTRE NEWS