E’ stata liberata dopo 18 mesi di prigionia Silvia Romano, la giovane cooperante italiana della onlus «Africa Milele rapita in Kenya il 20 Novembre del 2018. Ad annunciarlo il Premier Giuseppe Conte alle 17.30 con tweet su instagram. La 25enne era stata prelevata di notte dalla stanza in cui alloggiava all’interno di un villaggio di Chakama a 80 chilometri da Malindi da uomini armati vicini al gruppo jihadista Al-Shabaab, l’organizzazione somala affiliata ad Al Qaeda. Considerata «ostaggio politico» durante i lunghi mesi di prigionia per lei non è mai stato chiesto un riscatto. L’operazione per la sua liberazione è avvenuta grazie alla collaborazione tra i servizi di intelligence italiani e i servizi turchi e somali. La giovane volontaria milanese, si trova nel compound delle Nazioni Unite a Mogadiscio, rientrerà domani in Italia a bordo di un aereo dei servizi dell’Aise diretti dal generale Luciano Carta, il suo arrivo è previsto alle 14 a Ciampino.