Si è spento all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia un uomo di 84 anni residente a Pompei; il primo decesso registrato di un paziente con sintomi da Covid-19 nel nosocomio stabiese. L’assedio della malattia prosegue inarrestabile, ad oggi sono 25 più di ieri le persone risultate positive al Coronavirus sul territorio regionale. L’Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato il riparto per provincia dei positivi alle ore 15 di oggi:
– Provincia di Napoli: 416
– Provincia di Salerno: 115
– Provincia di Avellino: 97
– Provincia di Caserta: 96
– Provincia di Benevento: 8
Altri in fase di verifica da parte delle Asl: 17

Totale positivi in Campania: 749
Totale tamponi effettuati: 3845
Totale deceduti: 17
Totale guariti: 30 (di cui 3 totalmente guariti e 27 divenuti asintomatici per risoluzione della sintomatologia clinica presentata.

Nonostante il divieto emanato dal premier Conte in tanti non rinunciano alla passeggiata, sono ancora troppe le persone in giro. L’emergenza coronavirus non è stata compresa, evidentemente, da tutti, dimenticando che la violazione delle prescrizioni è punita con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro, secondo quanto previsto dall’articolo 650 del codice penale sull’inosservanza di un provvedimento di un’autorità. Rischia invece fino a 12 anni di carcere chi elude la quarantena e dichiara di non essere malato. Il reato contestato potrebbe essere quello di epidemia colposa, disciplinato dall’articolo 438 del Codice penale, o anche il 448 e il 452 che stabiliscono le pene per chi attenti alla salute pubblica. Si può uscire per andare al lavoro o per ragioni di salute o per l’acquisto di beni essenziali. L’invito ancora una volta è: RESTARE A CASA