Trovato in possesso  di 70 grammi di marijuana, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato un 16enne. Nel corso di un servizio mirato sul territorio ieri sera, gli uomini della “pantera” di Sarno hanno sottoposto il giovane a perquisizione e avrebbero rinvenuto all’interno di uno zaino la droga.  Gli agenti avrebbero poi appurato che B.G. coltivava, lavorava e essiccava piante di marijuana, per la successiva vendita, all’interno dell’ex ospedale Villa Malta in via Pedagnali, distrutto dalla frana il 5 maggio 1998. In stato di arresto e condotto nei locali del commissariato per le formalità di rito all’esito delle quali è stato trasferito presso il Centro di Prima Accoglienza di Salerno a disposizione del Tribunale per i minorenni del capoluogo campano. L’indagato è uno dei sei ragazzi ritenuto responsabile di aver appiccato l’incendio sul Monte Saretto, lo scorso 22 settembre; “protagonista” qualche giorno dopo di un’intervista nel corso della quale avrebbe ammesso di aver sbagliato e di essersi pentito del comportamento che ha assunto in merito al rogo.