Monte Faito : 60euro per diventare “Donatori”. Nasce la campagna di piantumazione per il Faito

“VORREI PIANTARE UN ALBERO PER LA NASCITA DI MIO FIGLIO”Da questo pensiero nasce una grande campagna di piantumazione per il Faito. Dalla collaborazione del Parco Regionale dei Monti Lattari e l’associazione Protezione Verde Pro-Natura questo mio desiderio si potrà avverare.Potrete donare un Contributo di 60euro per diventare “Donatori per il Faito” e dopo la piantumazione riceverete :
-la ricevuta fiscale della donazione
-un ‘attestato di donazione con la geolocalizzazione delL’ALBERO piantumato grazie al vostro contributo.
– un bellissimo ciondolo da indossare a ricordo della donazione fatta
– una fetta di tronco di qualche centrimetro di diametro , da poter personalizzare con una dedica e da appendere al vostro albero nella prima occasione che gli farete visita.
Potrete aderire a questa iniziativa recandovi presso il negozio Qualazampa Ariel&Co. C\mare di Stabia dove troverete Mario Tramparulo ,uno #stabiese DOC a cui vanno i nostri ringraziamenti per la disponibilità e la sensibilità verso questa iniziativa , oppure mandando un messaggio a questa Pagina e cercheremo di trovare soluzioni ad ogni problematica.La prima Piantumazione ci sarà nel mese di Marzo 2019 ,ogni donazione successiva alla prima piantumazione vedrà il suo albero piantato a Novembre 2019, per esigenze biologiche non possiamo piantumare in primavera\estate, la pianta morirebbe.

Crediamo molto in questa operazione , crediamo che possa aumentare l’amore per questa montagna che spesso viene mortificata. crediamo tantissimo nella vostra generosità perchè tutti gli euro raccolti saranno re-investiti in servizi al cittadino sul Monte.

Ora vi chiediamo di #condividere cosi da arrivare a quante piu persone possibili.

Nel corso della settimana faremo una diretta FB e Instagram per rispondere ad ogni vostra domanda su questa iniziativa.

Ringraziamo personale va ancora al presidente del Parco Tristano Francesco Dello JoioRavallese e il presidente di Pronatura Carmine Sinfarosa per l’impegno e l’amore dimostrato verso il Monte e la disponibilità a cercare soluzioni piuttosto di arrendersi alle difficoltà. GRAZIE