lunedì, 24 Gennaio 2022

Ritrovato morto Luigi Criscuolo: 60enne originario di Castellammare di Stabia

È stato identificato, l’uomo trovato morto sotto a un cumulo di sterpaglie in un terreno a Calignano frazione di Cura Carpignano (Pavia). Si tratta di Luigi Criscuolo, 60 anni, scomparso nel nulla l’8 novembre scorso. A notare il corpo, in avanzato stato di decomposizione, un bambino che stava cercando di recuperare il pallone con cui stava giocando. L’auto dell’uomo, una Polo Bianca, era stata ritrovata, in un’area boschiva non lontana da dove è stato rinvenuto il cadavere, con il vetro anteriore frantumato e una macchia di sangue sulla carrozzeria. I familiari lo avrebbero riconosciuto grazie ai tatuaggi e alcuni oggetti personali. Originario di Castellammare di Stabia, nel pavese aveva gestito per alcuni anni un negozio di biciclette. Da un primo esame esterno sul corpo, da parte del medico legale, è emersa una ferita alla testa che sembra avvalorare l’ipotesi di morte violenta.  Solo l’autopsia permetterà di stabilire con esattezza le cause del decesso. Gli investigatori della Squadra mobile stanno scandagliando la vita del 60enne che avrebbe avuto notevoli difficoltà economiche. L’uomo potrebbe essere stato prima rapito, poi

picchiato e infine ucciso da persone con cui si era dato appuntamento nelle campagne. Solo l’autopsia permetterà di stabilire con esattezza le cause del decesso. Le figlie di Luigi avevano diffuso vari appelli sui social, attraverso le telecamere di ‘Chi l’ha visto?’ e testate giornalistiche. Lunedì  il tragico epilogo.

ALTRE NEWS