martedì, 16 Agosto 2022

Perugia- Fermata per omicidio la madre del bimbo lasciato morente, sulla cassa in un market

E’ stata sottoposta a fermo per omicidio la madre del bambino di due anni che lei stessa aveva portato morto in un supermercato di Città della Pieve. Il provvedimento è stato adottato dal sostituto procuratore Manuela Comodi dopo avere sentito la donna. Questa – secondo quanto si è appreso – non avrebbe fatto ammissioni su quanto successo.

Secondo le prime ricostruzioni la madre sarebbe entrata nel negozio con il bambino insanguinato in braccio e avrebbe adagiato il corpo del piccolo sul nastro trasportatore di una delle casse chiedendo aiuto. Il bimbo aveva alcune ferite da arma da taglio, forse all’addome e al collo, dovute sembra a una o più coltellate, ma questo è uno dei particolari che ancora devono essere stabiliti con certezza. Un passeggino con alcune tracce di sangue, ora al vaglio degli inquirenti, è stato trovato nei pressi del supermercato. Intanto in un casolare dismesso abbandonato vicino al supermercato, che rimane sorvegliato dai carabinieri, è stato trovato un coltello sul quale sono in corso degli accertamenti: una delle ipotesi che sarebbero al vaglio è che il piccolo sia stato ferito all’interno o nei pressi dello stabile e poi portato nel negozio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, non è chiaro se il piccolo fosse già morto quando la donna lo ha portato nel supermercato. Per stabilire come, quando e dove sia avvenuto il decesso, gli inquirenti sono

in attesa dei risultati dei rilievi condotti dal medico legale intervenuto sul posto. Secondo le testimonianze dei soccorritori, la donna – che è stata fermata dai carabinieri – era in evidente stato confusionale e avrebbe fornito inizialmente versioni contrastanti. Secondo quanto si apprende, lei e il bambino vivono in una casa famiglia fuori Regione, mentre il padre sarebbe all’estero.

https://tg24.sky.it/cronaca/2021/10/01/perugia-bambino-morto-supermercato

 

ALTRE NEWS

ULTIME NOTIZIE