sabato, 25 Settembre 2021

Incidente nel cantiere della metro: muore operaio di Gragnano

spot_imgspot_img

“Un nuovo incidente mortale è avvenuto nel cantiere della linea 1 della Metropolitana, nel tratto compreso tra il Centro Direzionale e Capodichino. Non possiamo chiamarle ‘disgrazie’, è urgente rimettere mano alla legislazione nazionale sul lavoro, introducendo il reato di ‘omicidio colposo’ e riaprire una stagione contrattuale che recuperi un maggiore potere di controllo e contrattazione sull’organizzazione nei luoghi di lavoro”  Così, in una nota, il segretario generale della Fillea Cgil di Napoli, Giovanni Passaro, da notizia della morte di Luigi Manfuso. L’uomo 59 anni, dipendente della società Icm, per conto di Metropolitana di Napoli, ieri è stato trovato esamine dai colleghi, nel fossato

della banchina dei treni nei pressi della stazione Tribunali. Soccorso, è deceduto all’ ospedale Cardarelli, a causa delle gravi ferite riportate alla testa. La Procura di Napoli, che indaga per ricostruire dinamica e responsabilità dell’incidente, ha disposto il sequestro del corpo e dell’area cantiere. Originario di Gragnano, Luigi Manfuso lascia la moglie e due figli.

ALTRE NEWS