giovedì, 25 Febbraio 2021

Sarno – Episcopio cani trovati morti nel canale, vittime dell’onnipotenza umana?

PUBBLICITA

La morte di due cani trovati nel Regi Lagni nei pressi di Piazza Duomo a Episcopio potrebbe portare a galla un inquietate retroscena. Voci ufficiose segnalano la presenza sporadica di adolescenti intenti a lanciare pietre contro i cani. I quattro zampe sarebbero prima buttati nel canale e poi fatti oggetto di bersaglio. Un gesto esecrabile alla luce degli ultimi ritrovamenti nel canale di due carcasse di animale, prima di un cane padronale e poi, a distanza di due giorni, di un randagio probabilmente abbandonato. Un’aggressione contro chi non può difendersi, dove manca quel senso di ragione in chi dovrebbe capire che gli animali vanno rispettati, esattamente come si rispettano gli essere umani.

Evitare azioni disumane dovrebbe essere un bene comune, dettato dal senso di collaborazione. Gli eventuali autori di un brutale e illegale gesto dovrebbero essere segnalati tempestivamente all’ autorità giudiziaria. La violenza su un animale è un’azione criminosa penalmente rilevante. Il reato di maltrattamento di animali (articolo 544 ter del Codice Penale) prevede una pena da 3 a 18 mesi di reclusione aumentata della metà se dai fatti deriva la morte dell’animale.

di N.M.

PUBBLICITA

ALTRE NEWS

DALLA HOME