lunedì, 1 Marzo 2021

Tunisia, 73enne di Pimonte ucciso durante una rapina

PUBBLICITA

Rischiano la condanna a morte i tre uomini accusati dell’omicidio di un italiano a Monastir in Tunisia. Giovanni Donnarumma 73 anni, operaio della Fincantieri in pensione, secondo una prima ricostruzione fornita dagli inquirenti, sarebbe stato ucciso durante un tentativo di rapina. Teatro dell’aggressione mortale l’abitazione dove l’uomo, originario di Pimonte, ma da anni residente a Castellammare di Stabia, si sarebbe trasferito da alcuni mesi. I presunti autori dell’omicidio, due fratelli di 17 e 20 anni e un conoscente della vittima, sono stati arrestati dalle autorità militari locali. Un portavoce della magistratura tunisina ha spiegato che, se fossero provati i reati di furto e omicidio, gli accusati potrebbero essere condannati a morte.

Il delitto è avvenuto domenica 15 Novembre. Mercoledì sera i vigili urbani di Pimonte hanno consegnato una scarna comunicazione ai familiari della vittima, senza dettagli, ha raccontato il fratello del 73enne Biagio: ” Adesso vogliamo solo sapere cosa fare per poter recuperare la sua salma e riportalo a casa per il funerale”.

PUBBLICITA

ALTRE NEWS

DALLA HOME