Premesso che non sono né un infettivologo né un esperto in materia di contagi, trovo la decisione di chiudere i locali stabiesi alle due di notte alquanto inutile e soprattutto ulteriormente dannosa, per chi durante il lockdown ha già subito settimane di inattività. Non penso che chiudendo i bar e i locali di notte si elimini il problema dell’assembramento quando poi ci si assembra qui e lì durante l’intera giornata, e il numero di personale ridotto di notte non rappresenta una valida giustificazione ad una disposizione atta solo a favorire lo spostamento dei ragazzi nei paesi vicini durante la notte, a danno di lavora in e per delle attività.Ben venga l’utilizzo delle mascherine all’aperto, è su quello bisogna essere severi, ma mi spieghi perché non permettere alle attività di restare aperte?Con questa decisione darebbe il colpo di grazia alle attività che proprio in questo periodo riescono a fare incassi per sopperire anche alle spese autunnali.(LETTERA FIRMATA)