Mascherina obbligatoria per chi passeggia o fa shopping. A Castellammare torna l’obbligo all’aperto per una decina di giorni, fino al 23 agosto. Istituita da questa mattina molti fanno fatica ad abituarsi al nuovo diktat. L’unica eccezione sarà per chi fa sport. Obbligo, invece, anche per chi va in spiaggia: “Mascherina al momento dell’arrivo, fino al raggiungimento della postazione assegnata e analogamente all’uscita dallo stabilimento”. Nuove regole anche per i locali che dovranno chiudere alle due di notte. Il sindaco Cimmino torna sull’argomento che sta interessando tutti gli stabiesi e dispone l’isolamento per 14 giorni per tutti i cittadini che sono stati alla Sonrisa e a Villa Palmentiello. Scrive Cimmino: “I soggetti che hanno partecipato, negli ultimi 14 giorni, ad eventi presso le strutture ricettive “La Sonrisa” e “Hotel Villa Palmentiello” devono effettuare isolamento domiciliare fiduciario fino al compimento di 14 giorni dalla data dell’evento. Il punto 1.6 dell’ordinanza n. 67 dell’11 agosto 2020 della Regione Campania specifica che “è dato mandato alle Asl competenti di sottoporre i soggetti di cui alla presente disposizione a test sierologici e/o tamponi diagnostici al fine di individuare tempestivamente eventuali positività al virus”. Nel dettaglio l’ordinanza specifica che “la mascherina facciale deve essere indossata sempre anche all’aperto durante tutto l’arco della giornata su tutto il territorio cittadino senza eccezioni. E’ necessario inoltre rispettare la distanza interpersonale di almeno 1 metro tra persone non appartenenti alle stesso nucleo familiare convivente. L’ordinanza non contempla alcun tipo di coprifuoco. Si potrà restare in strada anche dopo le ore 2 di notte purché si indossi la mascherina. Il provvedimento è già in vigore ed ha durata fino a tutto il 23 agosto 2020”.