Rischia la paralisi il ragazzo di Torre del Greco che ieri si è ferito gravemente dopo un tuffo in mare dal muraglione a Meta di Sorrento. Il 17enne si trovava in Penisola Sorrentina insieme ad altri amici per trascorrere una giornata all’insegna del divertimento segnata purtroppo dal tragico evento. Tutto è successo per un gioco. Un gioco pericoloso al quale avrebbero assistito diversi testimoni oculari, impotenti davanti alla superficialità con la quale la comitiva si rapportava alla situazione. Inutili i vani tentativi di farli desistere dal loro intento, fino all’incidente. Allertati i soccorsi sul posto sono arrivati i sanitari del 118. Immobilizzato il giovane è stato trasportato prima all’ospedale di Sorrento e successivamente trasferito in un nosocomio casertano specializzato in traumi neurologici. I medici non escludono che possa restare paraplegico. Il ragazzo avrebbe riportato la frattura della colonna cervicale e midollare, conseguenza dell’impatto della testa con il fondale marino.