Un uomo è stato colto da malore mentre lavorava in un fondo agricolo del paese. A trovare il corpo esanime del bracciante agricolo, la proprietaria del terreno che ha allertato il 118. Gli operatori sanitari sono giunti sul posto, dove hanno tentato a lungo di rianimarlo ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. E’ morto probabilmente stroncato da un infarto. Il corpo dell’uomo, originario dell’Est Europa, dopo le formalità di rito espletate dalle forze dell’ordine, atte a valutare la posizione

del bracciante e della azienda agricola in cui lavorava, è stato portato all’obitorio. La mancanza dei fondi necessari per coprire le spese del trasporto in Ucraina, impedirebbero il funerale motivo per il quale la salma è stata trasferita nella cella frigorifero della struttura mortuaria.