martedì, 18 Gennaio 2022

Blitz dei Carabinieri a tutela dell’ambiente: denunciate due imprenditrici stabiesi

La vasta operazione messa in atto dai militari dell’Arma ha interessato i territori compresi tra Caserta e Napoli: 69 le persone denunciate, 34 le aziende sequestrate. A Castellammare di Stabia, l’amministratrice di un azienda, che opera nel campo dei prodotti caseari – import- export di bestiame, è stata denunciata per il reato di attività di gestione di rifiuti non autorizzata. I carabinieri, hanno sequestrato una discarica a cielo aperto dove vi erano depositati ben 6.000 mq di rifiuti edili, fibrocemento e vecchi mezzi in disuso. 

A Gragnano, a finire nel mirino dei controlli dei militari è stata la titolare 54 enne di un opificio tessile di Castellammare: la donna, nella fattispecie è stata denunciata per sfruttamento di manodopera non in regola nonché mancanza dei formulari per la raccolta e smaltimento dei rifiuti catalogabili come speciali pericolosi che erano conferiti in normali sacchi neri per la spazzatura. Sequestrata la fabbrica perchè priva di autorizzazione.

La tutela dell’ambiente dovrebbe essere una responsabilità da parte dell’uomo; salvaguardare, proteggere l’habitat in cui si vive è oltretutto indice di civiltà e rispetto. E’ cosa nota che chi produce clandestinamente, certamente non si avvale dei canali previsti per il regolare smaltimento dei rifiuti prodotti, che vanno invece ad alimentare i roghi tossici i cui fumi si dissolvono nell’aria rappresentando una fonte di inquinamento ancora maggiore

Toccati dalle indagini svolte dalle forze dell’ordine altri  comuni; nel napoletano San Giovanni a Teduccio, Giugliano in Campania, Villaricca, Sant’Antimo, Marano di Napoli, Qualiano, Castello di Cisterna, Mariglianella, Pomigliano d’Arco, Sant’Anastasia, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Ottaviano, San Sebastiano al Vesuvio, Grumo Nevano, Carbonara di Nola, Torre del Greco, Ercolano, Boscoreale, Castellammare di Stabia e Gragnano; nel casertano invece Villa Literno, Casal di Principe, San Cipriano d’Aversa, Cancello ed Arnone, Grazzanise, Maddaloni, Cancello Scalo, Santa Maria a Vico, Capriati al Volturno, Aversa, Lusciano, Trentola Ducenta, Sessa Aurunca e Parete.

 

ALTRE NEWS