Con annunci su internet ha fatto prostituire la compagna approfittando della sua condizione di inferiorità psichica. È finito per questo ai domiciliari su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord un 23enne di Giugliano in Campania; il giovane risponde di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Le indagini eseguite dai carabinieri di Aversa e coordinate dalla procura di Napoli Nord, sono partite dopo la denuncia della madre della vittima, esasperata per la situazione. È così emerso che l’indagato, nell’estate 2012, per reperire ‘clienti’, non solo ha fatto ricorso alla pubblicità on line con annunci di incontri, ma ha accompagnato più volte la ragazza agli appuntamenti sessuali dai clienti; le prestazioni, hanno accertato gli inquirenti, venivano consumate in strada.

Fonte:http://www.ilmattino.it/NAPOLI/CRONACA/campania_prostituzione_compagna_disabile/notizie/1637604.shtml

logo-mattino