CASTELLAMMARE DI STABIA: SALTA IL CONCORDATO DELLE TERME

La proposta fatta dal Sindaco Nicola Cuomo ai lavoratori delle terme di Stabia non è piaciuta. Ieri è stato, o meglio si doveva, discutere il futuro della struttura ma la proposta avallata dal Sindaco ovvero i lavoratori dovrebbero rinunciare al 65% delle spettanze arretrate senza avere nessuna certezza sul futuro occupazionale, è stata nettamente respinta. Il piano concordatario manca delle basi principali, i moventi per far ripartire l’azienda e davanti a una proposta del genere nulla fa pensare a  un risvolto positivo della vicenda. Sul tavolo comunale si doveva discutere di un eventuale privatizzazione, per rilanciare la struttura ed evitare il fallimento ,ma il prezzo più caro lo devono pagare i lavoratori. E’ da considerare la proposta fatta dai rappresentanti del Movimento Cinque Stelle di Castellammare di Stabia, presentata a Montecitorio, all’attenzione del vicepresidente della Camera Di Maio. I grillini propongono di creare una cooperativa i cui lavoratori diventino datori di loro stessi e vadano a gestire la struttura, anche con l’aiuto di finanziamenti. Momentaneamente ciò eviterebbe il fallimento e consentirebbe l’avvio dell’attività. A tal proposito i Cinque stelle avranno un incontro diretto con i lavoratori per discutere il piano, nei giorni a seguire.

ALTRE NEWS

ULTIME NOTIZIE

Sarno, “Festa dello Sport” allo Stadio “F. Squitieri”: in campo gli alunni dell’Istituto Comprensivo Sarno – Episcopio

I.C. Sarno – Episcopio: si ripete per il secondo anno consecutivo la “Festa dello Sport” allo Stadio “F. Squitieri” Una vera e propria “Festa dello...