venerdì, 23 Aprile 2021

Sarno, teatro “L. De Lise” presenta la stagione teatrale 2019/2020

spot_imgspot_img

Il Teatro comunale  “Luigi De Lise” presenta la stagione teatrale 2019/2020. Un cartellone ricco di eventi per soddisfare aspettative e gusti di un pubblico trasversale. Concerti e commedie, dal musical alla lirica, compagnie e attori tra i più celebri dello scenario teatrale italiano. Sarà Giancarlo Giannini ad aprire la stagione il prossimo 29 e 30 ottobre alle ore 20.30 con lo spettacolo – Parole Note-.  L’attore ligure e Marco Zurzolo Quartet calcano il parquet con un singolare incontro tra letteratura e musica. L’interpretazione appassionata e vibrante di Giannini, s’intreccia con l’esecuzione dei brani in chiave jazz della tradizione napoletana proposti dal Marco Zurzolo Quartet, trascinano lo spettatore in un un viaggio nell’universo femminile che rompe i confini geografici e temporali.

27 e 28 Novembre 2019 ore 20.30 va in scena – Un tram che si chiama desidero – regia, scene e costumi sono del grande maestro di fama internazionale Pier Luigi Pizzi con Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci. Il dramma scritto dal drammaturgo americano Tennessee Williams nel 1947, vincitrice del Premio Pulitzer per la drammaturgia nel 1948, viene considerata una delle opere teatrali migliori e più importanti del XX secolo. Il testo è ambientato nella New Orleans degli anni ’40 e narra la storia di Blanche che dopo che la casa di famiglia è stata pignorata si trasferisce dalla sorella Stella sposata con un uomo rozzo e volgare di origine polacca, Stanley. Blanche è alcolizzata, vedova di un marito omosessuale, e cercherà, fallendo, di ricostruire un rapporto salvifico con Mitch, amico di Stanley. Ma il violento conflitto che si innesca fra lei e Stanley, la porterà alla pazzia, già latente in lei.

A seguire il 4 e 5 dicembre 2019 ore 20.30 –“Un borghese piccolo piccolo”, tratto dall’omonimo romanzo di Vincenzo Cerami adattamento e regia Fabrizio Coniglio con Massimo Dapporto. Trama: Un uomo di provincia che lavora al ministero. Il suo più grande desiderio è quello di “sistemare” suo figlio Mario, proprio nel ministero in cui Giovanni lavora da oltre trent’anni. Ma come ottenere una raccomandazione per il figlio? Ecco l’inizio della sua ricerca disperata di una “scorciatoia”, in questo caso rappresentata dalla Massoneria, per garantire un futuro al figlio.

Significativa anche la rassegna musicale con ben 4 spettacoli in programma: il 14 e 15 dicembre 2019 ore 20.30- l‘Orchestra Sinfonica diretta da Christian Deliso e la voce straordinaria del soprano Marina Zyatkova

3 e 4 Gennaio 2020 ore 20:30 si esibirà il soprano sarnese Francesca Manzo

5 e 6 febbraio 2020 ore 20.30 – Lo Zio del medico dei Pazzi– di e con Gianfranco Gallo. Liberamente ispirato a E. Scarpetta che nel 1908 scrisse ‘O Miedeco de’ pazze, riadattando una commedia tedesca dal titolo Pension Schoeller di Jacoby e Laufs del 1890. Dal confronto di queste due esilaranti opere nasce la riscrittura di Gianfranco: ironica, pulita, con al centro un elemento pulsante, il pubblico.

13 e 14 febbraio 2020 ore 20.30  toccherà a Maurizio Casagrande in – Mostri a parte -. Un’evoluzione moderna del film Frankenstein Jr. di Mel Brooks. Franco Gecchi, dimenticata rockstar degli anni ’80, è sposato con la più giovane Ursula, sua grande fan negli anni d’oro della sua carriera e oggi vera “star” di casa poiché conduttrice televisiva di grande successo. Lui è un artista non particolarmente bravo ma sincero e originale; lei non ha grandi capacità, ma è priva di scrupoli. Franco deve trovare il modo di risalire la china altrimenti Ursula lo eliminerà dalla sua vita. Come fare?

In programma per il 22 e 23 febbraio, due serate jazz con Giacomo Aula Trio

14 e 15 marzo l’esibizione della grande Orchestra Ciro Ruggiero Valle del Sarno

18 e 19 aprile 2020 ore 20.30 spettacolo musicale Folk Quartet

Chiude la kermesse teatrale la straordinaria Marisa Laurito il 29 e 30 aprile 2020 ore 20.30: La grande napoletanità racchiusa nello spettacolo – Così parlò Bellavista – tratto dall’omonimo film e romanzo di Luciano De Crescenzo, adattamento teatrale e regia Geppy Gleijeses, prodotto dalla Best Live di Alessandro Siani.

Il Teatro Comunale rappresenta per la comunità sarnese una realtà in continua crescita, una battaglia vinta dall’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Giuseppe Canfora, che dopo oltre venti anni, l’anno scorso ha aperto il sipario. Un lavoro sinergico, che vede in prima linea la collaborazione tra l’Assessore alla Cultura prof. Vincenzo Salerno e l’Assessore agli Eventi e Spettacoli prof.ssa  Annamaria Della Porta, ha permesso l’organizzazione degli eventi in cartellone.

Dal 19 ottobre inizierà la prevendita presso il botteghino del Teatro Luigi De Lise in Piazza 5 Maggio. Info telefono: 0819432530.

ALTRE NEWS