20180923_231106

Sarnese: s’arrende al Taranto e all’arbitro

Non è bastato l’orgoglio alla Sarnese. Primo successo stagionale per il Taranto targato Panarelli, che strapazza per 3-1 la Sarnese di Cusano. Al 26′ un colpo di testa di Lanzolla, su calcio di punizione dalla destra di Oggiano, porta in vantaggio i pugliesi. D’Agostino trova una respinta di Mennella su un calcio piazzato al 32′, dopodiché la compagine jonica si adagia sugli allori sino alla fine della prima frazione senza, però, correre grossi pericoli. In principio dei secondi quarantacinque minuti il Taranto dimostra di essere rimasta ancora negli spogliatoi, concedendo più di qualche spazio agli avversari. Dopo appena quattro minuti Carullo cintura ingenuamente Sorriso e mette Paolucci nella condizione di concedere il rigore che Langella trasforma. Il momento decisivo avviene al 56′, allorquando Langella si becca due cartellini gialli, forse un po’ esagerati, e mette i suoi compagni in inferiorità numerica. D’Agostino sciupa due volte dimostrando di non essere al top della

forma. Importante l’ingresso di Di Senso al posto di uno spento Oggiano al 64′. Il nuovo entrato dà un maggiore piglio ai rossoblù, colpendo di testa quel pallone che dà a Favetta la possibilità di ristabilire le distanze. Lo stesso giocatore potentino si procura, due minuti più tardi, il calcio di rigore che D’Agostino realizza.

Commenti

Commenti