Potrebbe essere questo lo slogan usato dal Premier Matteo Renzi per anticipare a chi realmente spetta il bonus di ottanta euro, che Venerdì 18 Aprile sarà decretato legge e verrà applicato sugli stipendi di maggio ( si spera). Ma a chi sono destinati questi soldi? Gli ottanta euro sono da considerarsi lordi o netti?. Ebbene Il decreto legge ,prevede il taglio dell’Irpef, portando un aumento in busta paga per i lavoratori dipendenti e assimilati (Co.co.co.) e per tutte le persone che percepiscono un reddito annuo di 8 mila euro. I contribuenti coinvolti saranno circa 10.436.061 e il bonus sarà così ripartito a secondo della fascia di reddito:

FINO A 8MILA EURO (INCAPIENTI)

Si tratta di 3.942.147 soggetti con un reddito medio imponibile lordo di 4.890 euro per 407 euro di reddito netto. Per loro previsto un bonus da 25 euro. Palazzo Chigi preme perchè l’aumento degli sgravi Irpef e bonus per gli incapienti vadano di pari passo, con effetti concreti, già negli stipendi di maggio. Ma non è da escludere che il decreto legge in calendario per il 18 aprile preveda un’operazione in due tempi, con l’intervento per gli incapienti (che vale circa 1 miliardo) rimandato di qualche settimana.

TRA 8MILA E 12MILA EURO

Parliamo di 1.662.817 contribuenti con un lordo imponibile di 9.810 euro per 750 euro di reddito netto mensile. Il bonus in busta paga sarà di 92 euro e costerà 1,2 miliardi.

TRA 12MILA E 15MILA EURO

La fascia riguarda 1.402.425 contribuenti con 13.500 euro di lordo imponibile annuo e 950 euro di netto mensile. Il bonus costerebbe 1 miliardo e comporterebbe 97 euro di bonus in busta.

TRA 15MILA E 20MILA EURO

Riguarda 3.832.529 contribuenti che dichiarano 17.500 euro di lordo imponibile annuo e 1.250 euro netti al mese. Con 2,4 miliardi il bonus in busta paga sarebbe di 83 euro.

TRA 20MILA E 25MILA EURO

Si tratta di 3.832.529 contribuenti che dichiarano 22.400 per 1.416 di netto mensile. 1,4 miliardi la cifra necessaria per 60 euro di bonus in busta.

TRA 26MILA E 29MILA EURO

Avranno in media 61,79 euro in più in busta paga i lavoratori dipendenti che prendono fra 26 e 29mila euro lordi l?anno: sono 1,3milioni (il 9,14% di quelli che avranno qualcosa in più).

UTTI GLI ALTRI

Per tutti gli altri redditi interessati dalla manovra il vantaggio sarà inferiore ai 52 euro al mese. Per 5,5milioni di lavoratori dipendenti il vantaggio sarà inferiore ai 30 euro mensili. Per un milione emezzo di loro, quelli che guadagnano fra 35 e 50 mila euro lordi, ci sarà perfino una lieve limatura del reddito a disposizione.

A.M.