giovedì, 18 Agosto 2022

Boscoreale: rapina in pescheria. Titolare reagisce e viene ucciso

E’ stata un’Antivigilia macchiata dal crimine quella vissuta dai cittadini di Boscoreale. Due le rapine consumate a distanza di poco tempo nella tarda serata, nel mirino dei banditi in entrambi i casi le pescherie. Una purtroppo finita nel sangue. Su via Armando Diaz il primo colpo. I rapinatori hanno fatto irruzione nell’attività commerciale “La rosa dei Venti”, hanno sparato un colpo d’arma da fuoco per intimidire i presenti. Preso l’incasso sono fuggiti. L’azione malavitosa si è spostata in via Rocca. La scena si ripete. Secondo la ricostruzione all’arrivo dell’auto a bordo della quale ci sarebbero state tre persone, il titolare era posizionato all’esterno della sua attività “Il Delfino” commerciale. E qui avrebbe visto entrare il malvivente sceso dalla vettura dirigersi armato di pistola verso la cassa posta all’interno dell’esercizio. A questo punto – sempre stando a quanto finora ricostruito degli inquirenti – avrebbe recuperato un coltello e squarciato una gomma dell’auto in sosta per impedirne la fuga. Un fatto che avrebbe richiamato l’attenzione del rapinatore armato, il quale avrebbe desistito dai propositi iniziali e si sarebbe frettolosamente portato all’esterno, dove avrebbe trovato Antonio Morione, verso il

quale avrebbe esploso quattro colpi d’arma da fuoco centrandolo alla testa. Il pescivendolo, 41 anni, soccorso dagli amici, è morto poco prima dell’arrivo in ospedale. Lascia la moglie e tre figli. I Carabinieri del Nucleo Operativo di Torre Annunziata hanno recuperato sulla scena dei crimini, bossoli calibro 9×21, un dettaglio che porta gli inquirenti a sospettare che ad agire in entrambe le rapine, la prima consumata ai danni del fratello della vittima, siano stati gli stessi rapinatori. gli inquirenti stanno analizzando le telecamere a circuito chiuso della zona. Nel frattempo è stata rinvenuta una vettura, data alle fiamme, alla periferia di Boscoreale. L’auto sarebbe compatibile con quella utilizzata per le rapine.

ALTRE NEWS

ULTIME NOTIZIE