Pubblicità

Ha patteggiato la pena a sei mesi di reclusione ( pena sospesa) e 200 euro di multa M.S. 55 anni di Sarno. L’uomo rispondeva davanti al giudice dell’accusa di furto aggravato di energia elettrica. I carabinieri della Compagnia di Salerno insieme ai tecnici dell’Enel a seguito di un controllo all’interno dell’attività commerciale gestita dal 55enne hanno scoperto il furto di energia elettrica che avveniva attraverso l’allaccio diretto sulla linea principale, bypassando il contatore che, quindi, non misurava la corrente consumata. Un consumo furtivo che ammonterebbe a circa 46.000 euro. I tecnici dell’Enel hanno provveduto quindi alla rimozione del contatore, ripristinando il corretto funzionamento. L’uomo arrestato è stato giudicato con rito direttissimo.