venerdì, 19 Agosto 2022

SERIE A SFUMATA PER “LA BARI” . NEL MANIFESTO FUNEBRE LA CONSOLAZIONE DEI LECCESI

La vendetta è un piatto che va servito freddo, dice il detto. E, allora, per i tifosi del Lecce, ancora sotto shock per la seconda promozione sfumata in finale, ieri sera da Latina è arrivata una importante consolazione.

I pontini, pareggiando 2 a 2 nella gara di ritorno della semifinale con il Bari (stesso risultato dell’andata) hanno eliminato la squadra di Alberti dalla corsa alla serie A. In virtù del miglior piazzamento in campionato e del regolamento secondo le regole internazionali, la formazione di Breda ha conquistato con due pari l’accesso alla finale contro il Cesena.

Una delusione cocente per i cugini del capoluogo regionali che nelle ultime domeniche hanno seguito la propria squadra, intanto ceduta dalla famiglia Matarrese, con numeri impressionanti. Lo stadio di San Nicola è arrivato ad accogliere 60mila persone in occasione del match di andata della semifinale e in città l’entusiasmo era contagioso. Ci ha pensato il Latina a stroncare le illusioni regalando così una soddisfazione anche ai tifosi del Lecce.

Così, da qualche parte nel Salento, probabilmente a Muro Leccese o dintorni, è “spuntato” questa mattina presto un finto manifesto funebre che, a nome de La Tina, La Spezia, il Salento e tutte le sue Marine, annuncia la morte de La Bari. I funerali avranno luogo da oggi e fino al primo settembre nella basilica di San Nicola da Papa RestainB in persona. In chiusura del manifesto, un’indicazione per le oblazioni: “Non fiori, ma qualche euro per pagare i debiti”.

I risultati maturati sui campi della Lega Pro e della serie B hanno impedito che il prossimo anno si riproponesse il derby di Puglia, ma per il momento i tifosi si mantengono in allenamento.

Fonte:lecceprima.it

ALTRE NEWS

ULTIME NOTIZIE