martedì, 17 Maggio 2022

Juve Stabia, Bega “blindato” da Preziosi: Pastore in pole per diventare diesse

FONTE: www.campaniagoal.it

CASTELLAMMARE DI STABIA – La poltrona di direttore sportivo sembrava già pronta per farlo accomodare nell’entourage della Juve Stabia e, invece, Francesco Bega non si muoverà da Genova, sponda rossoblù, visto che il suo presidente Enrico Preziosi ha deciso di confermarlo nei quadri dirigenziali del Grifone. La Juve Stabia, dal proprio canto, ha dirottato le sue attenzioni su Ivano Pastore, ex diesse di Benevento e Nocerina. Con quest’ultima società, oggi purtroppo esclusa dalla terza serie e costretta a ripartire dalla serie D, lo stesso Pastore costruì un autentico capolavoro, conquistando la promozione in serie B.

Un precedente beneaugurante che, a quanto pare, sembra aver lasciato il segno nella mente di Manniello. Ed è chiaro che non vuole perdere tempo il patron delle Vespe, che si sta già muovendo intensamente sul fronte delle trattative di mercato, in collaborazione con il presidente Gianni Improta. La compagine di Castellammare conclude questa settimana, esattamente il prossimo venerdì sera (contro il Carpi, in casa), la sua stagione fallimentare in serie B, alla luce della già matematica retrocessione in Lega Pro.

Logico che il proprietario della Juve Stabia abbia smania di rilanciare quanto prima sulla scena cittadina un nuovo progetto calcistico per azzerare la lavagna stagionale dagli orrori (più che errori) commessi dentro e fuori dal campo di gioco.

E con Pastore potrebbero aprirsi scenari diversi anche sul fronte della scelta in panchina. Campilongo, Di Costanzo, Gautieri, Dionigi, Pancaro, Sottil sono state le piste più “calde” e messe in evidenza dagli organi di informazione nell’arco dell’ultimo mese, ma a questo punto non è detto che tutto salti e si prospetti l’individuazione di un nuovo allenatore sulla panchina della Juve Stabia che verrà. Giuseppe “Pippo” Pancaro resta, in questo momento, la soluzione più credibile, anche perché è l’ultima venuta fuori in ordine di tempo e, a quanto pare, ci sono stati dei contatti concreti con la società gialloblé tanto da far credere ad una possibile quanto veloce intesa non appena si concluderà l’attuale torneo cadetto.

 come già confermato in altre occasioni, restano i giovani la linfa principale dalla quale attingerà la Juve Stabia per programmare il suo futuro, sperando di ritornare protagonista nel calcio di terza serie, magari avendo come obiettivo una stagione di buon livello, costruendo col tempo un progetto che risulti produttivo e vincente come quello che volge ormai al tramonto dopo un quadriennio di intense emozioni e soddisfazioni.

ALTRE NEWS