11001819_608280249273617_1655539610203273893_n

Volley: Italbed Stabia senza tragua

Vero è che a Carnevale ogni scherzo vale, ma questa Italbed Stabia  stare al gioco proprio non vuole. O si vince o si perde.

Questo il  fil rouge tra le prime squadre targate VBS che senza colpo ferire e nulla lasciare al caso mettono a segno il  colpo grosso  di Febbraio.

La serie D maschile dopo il set lasciato in quel di Ariano, semplice calo di tensione, si è proiettata in tutto e per tutto alla scalata alla capolista, impresa assai ardua visto il risultato dell’andata a netto favore del Cava .

Così parlava il mister Solimene alla vigilia dell’incontro: “Sabato sarà una partita che può dirci molto sulle nostre reali ambizioni . Il Cava fino ad oggi ha dimostrato una continuità davvero notevole (casella sconfitte ancora vuota) e loro in primis sanno che, aggirato l’ostacolo Stabia il cammino per la C e’ tratto. Ben consci delle difficoltà a reperire un organico adeguato venderemo di sicuro cara la pelle”.

Nessun novello Cesare in quel di Cava,anzi è la legione stabiese a oltrepassare il Rubicone e a spiazzare completamente il folto pubblico della Di Capua battendo 3-0 la première dame di questo campionato. Di sicuro l’organico è stato all’altezza del match con le ottime prestazioni dell’opposto e  capitano Alminni e del palleggiatore Amoruso.

Le parole di Amoruso sono chiare :”  Attendevamo con ansia la partita, non tanto per recuperare il Cava, ormai  in fuga in classifica, ma per racimolare punti promozione preziosi con una squadra che potrebbe fermare le dirette concorrenti, nonché per dimostrare a noi stessi e a loro che non siamo inferiori a nessuno. Chi ha visto la gara di andata avrebbe potuto sostenere la nostra netta inferiorità rispetto agli avversari, incapaci di reagire alle difficoltà del campo. Invece abbiamo sfoderato la miglior prestazione stagionale. A mio avviso è stata la vittoria del gruppo in quanto  voluta con la stessa intensità da tutti,prestando la più alta attenzione, facendo sempre le scelte giuste e mantenendo un buon ordine tattico. Aggiungiamo  poi che il nodo  al dito lo avevamo stretto e il gioco è fatto! Un grazie al pubblico accorso che ci ha sostenuto alla grande sperando che continui ad aumentare.”

“Faccio innanzitutto i complimenti alla mia squadra  per la prestazione che ha offerto.” si congratula Alminni.  “Penso davvero sia stata la nostra migliore prestazione in assoluto dall’inizio della stagione. Abbiamo mantenuto alto il ritmo dall’inizio alla fine, senza mai calare d’attenzione. Battere la capolista dà sempre una soddisfazione immensa, ma per raggiungere il nostro obiettivo dovremo mantenere alta la concentrazione fino al traguardo di questo campionato evitando passi falsi”.

Annapia Manzi

Commenti

Commenti