poliziamunicipale_archivio01

Castellammare: Senza casco e assicurazione, in sella a uno scooter sequestrato. Multa record di settemila euro

(Daniele Di Martino – Metropolis)

Castellammare di Stabia. Senza assicurazione, in sella a uno scooter già sottoposto a sequestro, per giunta senza casco. Alla sua vista i vigili urbani non hanno potuto fare a meno di fermarlo, poi la fuga e l’inseguimento. Infine una maxi multa da settemila euro. E’ stata una domenica di follia quella di un pluripregiudicato di 22 anni, in giro in sella al suo motorino incurante della legge. Gli agenti di polizia municipale, ieri pomeriggio, stavano pattugliando la villa comunale. Ma alla vista del giovane senza casco, che giungeva da Corso Garibaldi verso la cassa armonica, non hanno esitato a fermarlo. I soliti controlli di rito e l’identificazione del 22enne, proprio per comminargli una multa.

Alla richiesta di esibire i documenti, il giovane ha esitato un attimo. A scopo precauzionale il quadro dello scooter era già stato bloccato dai due agenti, proprio per timore di una fuga. E infatti il 22enne è scattato come una furia, iniziando a correre per tutta la villa comunale, con l’obiettivo di sfuggire alle sanzioni salate. I due vigili l’hanno inseguito, poi perdendo le tracce del pluripregiudicato. In effetti la sua fuga non nascondeva soltanto l’assenza del casco. Il motorino su cui viaggiava è risultato sprovvisto di copertura assicurativa e soprattutto era già sottoposto a sequestro.

Il 22enne non avrebbe potuto nemmeno accenderlo lo scooter, incurante di tutto, però, scorazzava per le vie del centro come se nulla fosse. I due agenti di polizia municipale avrebbero potuto anche ignorarlo, considerato che non avevano disposizioni di controllare i veicoli istituendo un posto di blocco. Erano semplicemente in villa comunale a pattugliare il lungomare, diventato ormai affollatissimo nel week end. Alla fine il pluripregiudicato (nonostante la giovane età) è stato rintracciato dai vigili urbani dopo un’intensa attività investigativa, anche se poi il giovane ha scelto di consegnarsi presso il comando di polizia municipale a Palazzo Farnese. Il 22enne è residente al centro antico, ma domiciliato nella periferia Nord di Castellammare.

Al suo arrivo al Comune gli è stata notificata una maxi multa, forse senza precedenti, di ben settemila euro. D’altronde il suo scooter contravveniva a qualsiasi regola del codice della strada. Il solo fatto di circolare con un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo, è punito per legge con multe che vanno dai 1800 euro a 7500 euro. Per il pluripregiudicato è stata applicata la massima misura, considerato che lo scooter non era nemmeno coperto da una polizza assicurativa (anche qui le multe vanno da 700 a 3000 euro).

In definiva è stato anche denunciato dai due agenti di polizia municipale anche per resistenza a pubblico ufficiale, in quando è sfuggito ai controlli di rito, costringendo i vigili a inseguirlo per la villa comunale. Alla fine, i vigili urbani l’hanno individuato in un’abitazione di via Schito, anche se residente del centro antico. Si è poi consegnato da solo al comando di polizia municipale, consapevole di averla fatta grossa.

(Daniele Di Martino – Metropolis)

Logo

Commenti

Commenti