resize

Castellammare di Stabia : in scena Due Ferdinandi alla corte dei Borbone

NAPOLI, 16 LUGLIO 2014- Sabato 19 luglio alle ore 19:00 presso il Palazzo Reale – Reggia di Quisisana si terrà per la prima volta in assoluta una visita guidata teatralizzata con degustazione finale di prodotti tipici locali a cura dell’Associazione Culturale NarteA e l’Associazione Libero Arbitrio, con il patrocinio morale del Comune di Castellammare di Stabia, che aprono al pubblico questa dimora di antichissima tradizione: la struttura risale al 1200, rinnovata nel corso del Settecento da Ferdinando IV che donò al sito reale un’estetica neoclassica, ordinando la costruzione di un ampio terrazzo e un caratteristico giardino, abbellito con fontane e un suggestivo belvedere. Propizia per la caccia e l’aria salubre, Quisisana – il nome “Qui Si Sana” fu dato alla zona dagli Svevi, ma fu Carlo II d’Angiò a “battezzarla” in questo modo dopo avervi soggiornato per guarire da una seria malattia – divenne palazzo d’onore per feste private dei monarchi borbonici.“La cultura, l’arte e la storia sono risorse fondamentali per lo sviluppo dell’individuo, della società e dell’ambiente in cui si vive – spiega Erika Quercia, presidente di NarteA – Noi cerchiamo di adoperare le risorse del territorio campano per renderle fruibili al pubblico, attraverso un modo diverso di “conoscere”, catapultando le persone non solo all’interno del sito d’interesse, ma rendendolo protagonista del proprio passato”.

Impegnata nel settore della promozione della cultura e dell’arte, sempre nel rispetto delle caratteristiche storiche, sociali e ambientali, l’Associazione Culturale NarteA alza il sipario per promuove questo prezioso sito campano con la visita guidata teatralizzata “Due ‘Ferdinandi’ alla corte dei Borbone”: palcoscenico d’eccezione sarà questa meravigliosa residenza regale, per un evento sui generis con degustazione finale di prodotti tipici locali, offerti da “Panificio Eva” di Concetta Fasolino, “Cetosella Antiche Fonti Plinio”, “Landolfi – Artigiani Pasticcieri” e “Baccanera Enoteca”. L’iniziativa è stata ideata insieme all’Associazione Libero Arbitrio, con il patrocinio morale del Comune di Castellammare di Stabia, con l’obbiettivo di valorizzare uno dei palazzi reali più vecchi della Campania, un luogo ricco di storia e bellezza, attraverso l’emozionante “spettacolarizzazione” dell’evento culturale.

 La pièce teatrale “Due ‘Ferdinandi’ alla corte dei Borbone”,scritta da Febo Quercia, art director dell’ Associazione Culturale NarteA, vuole far rivivere i fasti di corte, ma anche quelle che erano le “scappatelle” del Re più discusso della storia del regno: Ferdinando IV di Borbone. Nulla succede, però, per caso: e se a corte, per un equivoco (o per voluta emulazione) nella stessa reggia si incontrassero due “Ferdinandi” IV di Borbone? Come si riconoscerebbe l’autentico? Dedicata alla famiglia Reale dei Borbone, la visita guidata teatralizzata porterà il pubblico-protagonista in un immersione totale nell’atmosfera della corte borbonica, grazie all’equipe di attori professionisti, vestiti in abiti d’epoca: in scena Antimo Casertano, Sergio Del Prete, Marianita Carfora, Roberto Albin, Annalisa Direttore, Andrea Fiorillo.

Notizia segnalata da Annacarla Tredici

Foto di Fiorella Passante

Fonte: http://www.infooggi.it/

Commenti

Commenti