luca-criscuolook

Spari all’impazzata da auto in corsa a Sarno e nell’Agro Nocerino. Arrestato l’autore

Giorni di ordinaria follia ha vissuto l’Agro Nocerino Sarnese. Un inizio settimana macchiato di sangue iniziato lunedì sera a Cava dei Tirreni: ore 22,40 circa Maria Pia Principe 21 anni  era seduta al tavolo di un bar in Piazza Abbro quando è stata raggiunta all’addome da un proiettiele esploso da un’auto in corsa. Prontamente soccorsa la giovane è stata operata d’urgenza ma non è in pericolo di vita. Sempre a Cava veniva denunciato il danneggimento del negozio “Hair Studio Dettagli”. L’attività presentava fori di proiettile in diverse parti. La furia cieca si sposta a Pagani ieri pomeriggio alle 15.15. Il killer mira una Smart, fortunatamente vuota, parcheggiata in via Alcide De Gasperi per poi dirigersi a  Sarno. Diversi colpi di pistola raggiungono una moto e l’insegna del “Pieffe” bar a Prolungamento Matteotti. L’auto, una Fiat Grande Punto grigia viene segnalata successivamente a  Nocera Inferiore. Un 67 enne stava passeggiando in via Garibaldi quando si accascia al suolo sanguinante. Un uomo gli aveva sparato per poi allontanarsi a bordo di una punto grigia. Il panico si dissemina per le strade alla notizia di un folle che gira armato sparando all’impazzata. La caccia all’uomo è aperta, in campo polizia e carabinieri circondano la zona di via Marconi, teatro dell’ultima sparatoria. Alle 20 l’auto viene intercettata e bloccata. Identificato il conducente Luca Criscuolo 27 anni, incensurato residente nel quartiere Piedimonte a Nocera Inferiore. Reo confesso, dovrà chiarire agli inquirenti le motivazioni che lo hanno portato ad impugnare la pistola semiautomatica  Glock calibro 9×21, con la quale

ha messo in atto i raid. La sua posizione a al vaglio della Procura di Nocera Inferiore. Il giovane rischia l’accusa di tentato duplice omicidio, spari in luogo pubblico, danneggiamento e detenzioni di armi. 

Commenti

Commenti