monte-faito-funivia_jpg_640x860_q85 (1)

C.mare di Stabia, Funivia: boom di presenze. A breve l’impianto sarà aperto anche ai diversamente abili

La Campania è stata la meta preferita dai turisti in occasione delle festività pasquali. Affolati i luoghi d’arte, i siti archeologici di Pompei, Ercolano, la Reggia di Caserta, gettonatissima la costiera sorrentino – amalfitana, record di presenze negli agriturismi cilentani: un bilancio positivo con orizzonti che fanno ben sperare per l’ormai imminente stagione estiva. Ottimi risultati arrivano anche da Castellammare di Stabia. La città delle 28 sorgenti d’acqua ha registrato l’apice delle presenze il 2 Aprile, giorno di Pasquetta. Riaperta la funiva, che in 8 minuti collega la città al Monte Faito, giovani, famiglie, si sono affolati per prendere la “panarella”. Fonti parlano di 1750 viaggiatori tra salita e discesa nella sola giornata di Lunedì. Una meraviglia ritrovata, dopo lunghi lavori di consolidamneto che hanno interessato gli apparati elettromeccanici e gli adeguameneti antisismici

alle due stazioni. Dovrebbero essere completati invece entro fine Aprile i lavori agli impianti di risalita: due ascensori e due montascala per poter consentire ai diversamenti abili di usufruire dell’impianto e accedere a Faito. Una boccata d’ossigine per le attività presenti in zona da tempo in crisi economica latente.

Commenti

Commenti