guardiadifinanzacontrolli

Sarno: circoli Endas con la maschera. la Guardia di Finanza a caccia dei “furbetti”

Un controllo capillare è in atto sul territorio sarnese da parte degli uomini della Guardia di Finanza di Scafati. Nel mirino delle ispezioni bar, parrucchieri che sulla carta risultano circoli, ma di fatto sono vere e proprie attività commerciali. Una giungla di negozi di diverse tipoligie che grazie un regime di tassazione particolarmente vantaggioso hanno fonti di guadagno notevoli e non sono tenuti ad emettere scontrini fiscali. I controlli si sono concentrati su diverese attività. Il risultato dell’operazione vede: quattro attività aperte con la formula “no profit”, segnalate agli uffici comunali competenti che ora dovranno disporne la chiusura; due saloni di acconciatura femminile e due bar. In questi ultimi, in uno i finanzieri hanno riscontrato che il titolare vendeva al pubblico tabbacchi in assenza del prescritto titolo autorizzato rilasciato dalla Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, procedendo al sequestro della merce e in un altro che deteneva all’interno del locale slot machine prive dei certificati di conformità e del collegamento alla rete telematica di controllo

delle giocate e, dunque, totalmente illegali. Anche in questo caso le macchinette sono state sequestrate e il gestore sanzionato. L’attività investigativa è ancora in corso.

 
 

 

 

Commenti

Commenti