consiglio-comunale-sarno-1024×727

Sarno, impiegati comunali con stipendi d’oro a giudizio: i nomi

Sono 29 le “mele marce” chiamate a rispondere del reato di peculato il prossimo 18 giugno dal Pm Ernesto Caggiano. I dipendenti comunali di palazzo San Francesco sono accusati di aver alterato le buste paga riuscendo a percepire ogni mese percentuali gonfiate su progetti, relativi al recupero delle violazioni Ici,  Tarsu, dei canoni idrici, del condono edilizio, in gran parte mai realizzati, relativi agli anni tra il 2006 e il 2008. Meccanismi appropriativi messi in moto grazie anche a un sistema incontrollato interno agli uffici comunali. Un ammanco nelle casse comunali di circa 630.839,78 euro documentato dai carabinieri grazie agli atti acquisiti negli uffici municipali e a seguito delle perquisizioni effettuate a casa degli imputati. Prescritto il reato di associazione a delinquere e truffa, accusati di appropriazione indebita, rischiano 7 anni di reclusione: Antonio Marano e Luigi Sessa.
Tre anni invece per: Aniello Annunziata, Raffaele Auletta, Domenico Baselice, Carolina Bifolco, Antonio Caringi, Umberto Cascella, Giuseppe Cava, Assunta Crescenzi, Concetta De Filippo, Anella De Vivo, Giuseppe Fienga, Francesco Lanzetta, Francesco Lombardo, Domenico Marchese, Angelo Migliaro, Rosaria Maria Mottola, Giuseppe Murano, Carlo Paradiso, Mario Pellegrino, Giuliana Prisco, Paolo Ricupito, Carmine Robustelli, Vincenzo Salerno, Crescenzo e Pasquale Saviano, Caterina Scafuri, Antonio Sirica e Antonio Squitieri.

 

 
 

 
 
 
 

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti: http://www.salernotoday.it/cronaca/sarno-comune-incentivi-danno-condanne-13-marzo-2018.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/SalernoToday/123077434434265

una percentuale molto più alta del dovuto ha chiesto la prescrizione per i reati di associazione a delinquere e truffa, per il peculato, invece, l’impianto accusatorio è restato inalterato.

dipendenti del Comune di Sarno che il prossimo 18 Giugno saranno chiamati a rispondere

Commenti

Commenti