27858672_10155147814711825_5782680001175994941_n

C.mare di Stabia : la Colonia dei Ferrovieri . Sapete che cos’era e a cosa serviva ?

L’Orfanotrofio Maschile Stabiano, fu fondato il 19 marzo 1919, situato di fianco alla Basilica della Madonna di Pozzano, accoglieva orfani di guerra e civili. L’orfanotrofio per la sua vicinanza al mare e per l’indirizzo igienico adottato, era considerato come scuola all’aperto e Colonia Marina Permanente. La Colonia Minero-Marina fu impiantata, nel 1924, sulla spiaggia di Pozzano, negli antichi locali del Consorzio Cooperativo per Costruzioni Navali dei Cantieri mercantili Calabretta. Negli anni ’30 iniziarono dei lavori di esecuzione di un progetto di adattamento dei locali della Colonia per renderla maggiormente rispondente a tutti i bisogni di una moderna Colonia Marina Permanente. Per iniziativa dell’Opera di Previdenza del personale delle Ferrovie dello Stato, il 9 ottobre del 1946, incominciò ad accogliere gli orfani

dei ferrovieri. Dieci anni dopo, il 6 maggio del 1956, alla presenza delle Autorità civili, militari, religiose e ferroviarie, l’Istituto venne intitolato alla benefattrice N. D. Anna di Raimondo, moglie dell’allora Direttore Generale delle F.S. e fu messa in posa una lapide. Al termine dell’anno scolastico 1963/64, l’Istituto chiuse i battenti per poi continuare per qualche anno ancora nel periodo estivo, per i soli figli dei ferrovieri dell’Italia Centro meridionale, a svolgere la sola attività elioterapica. FOTO DI DANILO CALVANICO 
FONTE:http://www.archivioplaitano.it/2016/03/19/orfanotrofio-maschile-stabiano-e-colonia-minero-marina-di-pozzano/

Commenti

Commenti