Docente di Castellammare di Stabia arrestato per pedopornografia

L’album degli orrori è stato portato alla luce dagli agenti della polizia postale di Torino che da tempo indagano su un giro di pedopornografia sul web. Un poliziotto sotto copertura si sarebbe infiltarto in un sito dove i pedofili si scambiano materiale proibito. Una serie di contatti tra persone perverse tra i quali è stato individuato anche un docente residente in provincia di Perugia. Nel computer dell’uomo sono stati trovati 12 hard disk, 24mila gigabyte di file, dai contenuti immorali: immagini di bambini e adolescenti nudi, in pose inequivocabili. Mestro alla scuola elementare di Corciano, 45 anni  già segnalato mesi fa dalla polizia svizzera per lo stesso reato, è stato arresto con l’accusa di detenzione di materiale pedopornografico. Gli avvocati hanno ottenuto, dopo l’istanza presentata al Tribunale

del riesame, gli arresti domiciliari per il loro assistito. In attesa della chiusura delle indagini trascorrerà il periodo della misura cautelare nella casa dei genitori a Castellammare di Stabia.

Commenti

Commenti