carcere

Violenza nel carcere di Fuorni: detenuto di Sarno aggredisce guardie

Un detenuto del carcere di Fuorni a Salerno ha aggredito due agenti della polizia penitenziaria che lo accompagnavano in cella al rientro dal colloquio con un familiare. L’uomo P. A. 30 anni di Sarno, detenuto nel Reparto Separazione in quanto trovato in possesso di hashish occultato nelle parti intime e per questo anche rimosso dal lavoro, al rientro dal colloquio con i familiari ha aggredito con inaudita violenza gli agenti che lo accompagnavano. I Due poliziotti colpiti di sorpresa hanno fatto ricorso

alle cure dei sanitari presso l’Ospedale civile, uno in particolare ha subito serie lesioni al volto e risulta essere ancora ricoverato: lo stesso Comandante del Reparto, accorso tempestivamente sul posto, sarebbe stato colpito dal reo in escandescenze. Il responsabile dell’aggressione non è nuovo a porre in essere comportamenti di destabilizzazione della regolare vita quotidiana dell’Istituto Penitenziario, nonostante il suo breve stato di detenzione. In precedenza, difatti, si è reso protagonista di numerosi eventi critici, appiccando fuochi e danneggiando celle della sezione a regime chiuso ove è ristretto in isolamento disciplinare, oltre che a garanzia della propria incolumità personale. 

Commenti

Commenti