2203433_vigili

Sarno, studentessa investita: torna alla ribalta la mancanza dei vigili fuori alle scuole

L’ennesimo investimento fuori a un istituto scolastico di Sarno  mette in evidenza la scarsa sicurezza dovuta alla mancanza di vigili urbani davanti alle scuole presenti sul territorio. Ieri alle 13 circa una studentessa sarebbe stata investita da uno scooter in via Roma mentre usciva dal plesso: soccorsa è trasportata al pronto soccorso non avrebbe riportato ferite gravi ma solo tanto spavento. La presenza della Polizia Municipale che gestisca il traffico e controlli l’attraversamento della strada è invocata da anni dai genitori. Loro invece appaino come fantasmi solo in alcuni giorni dell’anno scolastico, non all’esterno di tutti i plessi, per poi scomparire. Sarno è un paese che per la moltitudine di scuole in particolare degli istituti superiori è frequentata quotidianamente da centinai di giovani i quali oltre a usare i comuni mezzi di trasporto come il treno o l’auto arrivano in pullman che li “scaricano” e se vanno: caos e disagi sono all’ordine dell’giorno e il rischio

di essere investiti è sempre in agguato. In paese si sono sbandierate assunzioni di personale, le ultime quattro all’inizio di Dicembre: due vigili urbani e due ausiliari a tempo determinato. “Un’azione – spiegarono gli assessori –  per assicurare sicurezza e controllo in occasione delle feste natalizie, ma anche per il periodo del Carnevale”. Ma la tutela dell’utenza debole della strada in questo caso di alunni e studenti non dovrebbe essere una priorità garantita sempre? 

Commenti

Commenti