sarno

Sarno, truffa del crocifisso. Chiede soldi a nome del prete ma è un impostore

Un uomo si agirebbe per le strade del paese presentandosi alle persone come delegato del prete di una Chiesa del centro storico. In cambio di un crocifisso e di una futura benedizione alle case da parte del parroco chiederebbe soldi. Un escamotage che avrebbe permesso all’uomo dalla corporatura robusta di raggranellare una cospicua somma di denaro truffando la gente. Don Ciro Zarra, guida spirituale della Chiesa di San Sebastiano, ha preso le distanze dagli spiacevoli episodi sottolineando che non ha delegato

nessuno per le offerte e mette in guardia sopratutto gli anziani affinchè siano informati della presenza di questo impostore; di non consegnargli denaro; e che sarà lui stesso a contattare i fedeli per le benedizioni.

Commenti

Commenti