20171227_114613

C.mare di Stabia: tragedia di Natale. Angelo sarebbe diventato papà per la terza volta

Potrebbe essere eseguita nelle prossime ore l’autopsia sul corpo di Angelo Cesarano: il 32 enne morto nel pomeriggio di Natale a seguito di un terribile incidente. L’uomo viaggiava in sella a un ciclomotore 125 modello SH, quando per cause ancora al vaglio dei carabinieri, sarebbe caduto rovinosamente a terra. Terribile la scena che si è presenta agli occhi dei soccorritori e delle forze dell’ordine: una lunga scia di sangue macchiava l’asfalto della SS336 ,nei pressi dell’uscita dell’autostrada in direzione Castellammare di Stabia. A poca distanza i militari hanno trovato il casco, da accertare se l’uomo lo indossasse o meno o comunque se fosse allacciato mentre il ciclomotore è andato diritto, Angelo giaceva a terra ormai privo di vita, fatale sarebbe stato il violento impatto contro il palo dell’illuminazione pubblica.

Figlio di un imbianchino, l’uomo aveva seguito le orme lavorative del padre. Sposato 32 anni, aveva due figli e il nuovo anno avrebbe portato la famiglia a rivivere la gioia della nascita del terzo bambino. Viveva a Gragnano in via Pasquale Nastro. Il nonno era un venditore ambulante, conosciuto per la sua attività che svolgeva in occasioni di eventi sacri e profani, nei paesi della zona. Stimato e benvoluto da tutti Angelo coltivava le sue amicizie anche a Castellammare di Stabia, dove probabilmente era diretto il giorno di Natale. Lascia in un dolore lacerante la moglie, i figli e quanti lo hanno amato.

Commenti

Commenti