soldi-rubati

C.mare di Stabia: scappa insieme all’amante con i soldi del nipote

“Mi servirebbe un anticipo per comprare il materiale edile e iniziare i lavori”. Con questa scusa un uomo si è fatto consegnare una modesta somma di denaro dal proprietario della casa. Poi però intascato il malloppo si sarebbe volatilizzato. Protagonista di questa vicenda sono  zio e nipote. I fatti: il nipote acquista un appartamento a Castellammare di Stabia. La casa necessita di alcuni lavori di ristrutturazione;  lavori che l’uomo delega allo zio,  imprenditore edile stabiese, ma mai messi in opera. Il parente serpente una volta avuto a disposizione tra le mani 40 mila

euro, consegnati dal nipote, scompare o meglio fugge con l’amante, lasciando moglie, figli, il parente con la casa da ristrutturare e senza soldi. La vicenda, riportata dal quotidiano on-line Metropolis web, sembra la trama di un libro, che si sposa meglio con il proverbio “La frode e il simulare han corte l’ale”. 

Commenti

Commenti